Graffe alle patate e cannella

zeppole

1kg farina manitoba
200gr zucchero
30gr lievito di birra
400gr patate bollite e schiacciate
5 uova
250gr burro morbido
20gr sale
l’interno di una bacca di Vaniglia, oppure mezzo cucchiaino di vaniglia in polvere
Buccia di 1 arancia e 1 limone non trattati

Per decorare: 200 gr di zucchero, un pizzico di cannella in polvere, crema pasticcera, amarene sciroppate o altra frutta a piacere.

Impastare, nella ciotola della planetaria ( a bassa velocità con il gancio) la farina, le patate ben fredde, lo zucchero, le uova – una per volta – e il lievito di birra sbriciolato direttamente nell’impasto. Dopo un paio di minuti di lavorazione , aggiungere il sale e poi la buccia degli agrumi – grattugiata fine – e la vaniglia.

Continuare quindi a lavorare, in modo da far prendere all’impasto una buona consistenza e aggiungere il burro in 2 volte a pezzetti . Fare quindi riprendere consistenza e rovesciare l’impasto su un piano di lavoro dandogli la forma di una palla. Porre quindi a lievitare a temperatura ambiente un paio d’ore sotto una ciotola rovesciata, in modo da non seccare l’impasto.

Una volta raddoppiato, sgonfiare e sistemarlo in una ciotola. Poi, mettere in frigo 1 notte.

Al mattino, rovesciare di nuovo sul piano di lavoro e stendere con un mattarello (senza impastare) all’altezza di un centimetro circa. Usando un coppapasta, o un bicchiere rovesciato, tagliare l’impasto in cerchi e fare al centro di ognuno un buco con un coppapasta piccolo oppure con le dita.

Fare lievitare fino al raddoppio e firggere in olio a temperatura dolce (155 °C). Fare quindi sgocciolare e – mentre sono ancora calde e spolverizzare di zucchero e cannella. Decorare infine, con crema pasticcera e amarene sciroppate o altra frutta a piacere.